24 Marzo 2019 – Al via dopo il colpo di cannone innescato dal Sindaco Giuseppe Sala


Tante emozioni, colori e allegria

Come da tradizione che si ripete da quasi mezzo secolo, la Stramilano 2019 ha raccolto anche quest’anno migliaia di runner, esperti e neofiti, provenienti da tutto il mondo che in un’onda colorata e festosa hanno invaso le vie della Città Meneghina. A far da cornice una calda e soleggiata giornata di primavera.

  • I primi a partire, da piazza Duomo alle 09.00, sono stati i partecipanti della 48°Stramilano, gara agonistica e non di 10 km, che lungo un percorso molto lineare per le vie del centro città hanno concluso le loro fatiche nell’Arena Civica “Gianni Brera”
  • Alle ore 10.00, sempre da Piazza Duomo, è partita anche la Stramilanina.  Passeggiata non agonistica di 5 km dedicata ai più piccoli che insieme alle proprie famiglie ha corso, camminato e rallegrato le vie del centro storico, per poi raggiungere anch’essa l’Arena Civica “Gianni Brera”

L'Arena civica di Milano

  • Alle 10.30, si alza il sipario sulla gara regina della manifestazione. Parte da piazza Castello la 44° edizione della Stramilano Half Marathon, una delle mezze maratone più veloci al mondo, che quest’anno ha visto al via più di 8.000 partecipanti, che per le vie di Milano si sono sfidate in quella che sembrava una classica giornata estiva più che primaverile. Proprio così alla partenza in Piazza Castello, si percepiva sin da subito una temperatura atipica per una domenica di marzo con i suoi 20° e la quasi totale assenza di vento. Ma ciò non è bastato per far sì che la gara si svolgesse in maniera impeccabile e ordinata come nella più classica delle manifestazioni di caratura internazionale. A far da padroni come da pronostici, gli atleti africani con la vittoria in campo maschile di Vincent Kibor Raimoi in 60’10” e in campo femminile di Priscah Jeptoo in 1h08’26”.  Primo italiano nella gara maschile Lorenzo Dini che abbassa il suo personal best in 1h03’35” e tiene alta la bandiera tricolore aggiudicandosi il quinto posto Assoluto.

Ciò che sconvolge di queste grandi manifestazioni è la macchina organizzatrice. Centinaia di Associazioni e Volontari che, dopo un anno di preparativi, concretizzano in maniera efficiente e ai limiti della perfezione un evento da 60.000 persone. Milano, una città frenetica e dai ritmi incalzanti, sembrava quasi ferma, lì ad osservare l’onda di Runner e famiglie che percorrevano le stesse vie che da lì a poche ore sarebbero tornate ad essere percorse dal traffico e dalla frenesia di una città troppo presa dai suoi impegni. Ma almeno per qualche ora Milano pulsava di una corsa fatta di sole scarpette, sudore e tanto colore!!!

Roberta Guaineri, assessore allo Sport del Comune di Milano – “…la forza della Stramilano, la  capacità di unire e di mostrare, in una sola giornata, in un unico grande momento di ritrovo, la vitalità di Milano e dei suoi abitanti”.

Martina Cambiaghi, assessore regionale a Sport e Giovani – “La Stramilano permette a bambini, giovani, famiglie e sportivi dilettanti e non solo di misurarsi sui tempi e sulla prestazione fisica ma, allo stesso tempo, anche di scoprire il territorio, la Milano che per fretta e sempre meno tempo non abbiamo tempo di osservare e apprezzare”.

1+