Ti stai allenando in vista delle prossime gare podistiche? Scopri come evitare le gambe pesanti durante la corsa.


Gambe pesanti durante la corsa: qual è la causa?

Sei in fase di preparazione delle tue prossime gare podistiche? Vorresti eliminare la sensazione di gambe pesanti per migliorare la tua prestazione durante la gara? In questo articolo vogliamo svelarti come fare con il giusto allenamento!

Innanzitutto, ci teniamo a precisare che si tratta di una sensazione abbastanza comune. Capita a tutti infatti, di far fatica a “tirar su” le gambe, dopo uno sforzo fisico importante.

La causa di questo è da ricercarsi nell’accumulo di metaboliti che ostacola la concentrazione muscolare. Generalmente, è più comune, che ciò accada verso la fine di gare podistiche molto impegnative ma può succedere di avvertirlo anche durante l’allenamento. Ed è proprio su questo che dovrai lavorare.

La fatica causata dai metaboliti non è solo fisica, ma anche mentale: si tratta in realtà di un mix di fatica centrale, nel cervello, e periferica, nei muscoli.

L’antidoto per combattere le gambe pesanti è impostare un ritmo più prudente. Vediamo insieme, più nel dettaglio, come fare.

Come eliminare le gambe pesanti durante la corsa.

Per eliminare la sensazione delle gambe pesanti durante una gara, ti consigliamo di provare le seguenti strategie durante il tuo allenamento.

  1. Parti a ritmo lento, se spingi troppo forte sin dall’inizio ti stancherai più facilmente: inizia il tuo allenamento con un riscaldamento con una camminata di qualche minuto e, poi, corri lentamente per circa 2/3 minuti. Aumenta via via il tuo ritmo, ma attenzione! Non partire spingendo troppo forte sin da subito, perché così facendo, stancherai più facilmente le tue gambe e avvertirai così quella sensazione di pesantezza;
  2. Dai alle tue gambe un po’ di tregua: allenarsi con costanza e quotidianamente non è del tutto sbagliato, specie si sta preparando in vista delle prossime gare podistiche. Piuttosto è sbagliato correre regolarmente sul duro, può appesantire le tue gambe anche a lungo termine. Per evitare questo potresti fare la metà dei chilometri settimanali su superfici più morbide (come ad esempio sul prato) e in pianura;
  3. Corri a giorni alterni per due settimane: sempre restando in linea con quanto detto prima, correre quotidianamente potrebbe appesantire le tue gambe. Qualora avvertissi uno stato di stanchezza costante, prova ad alternare i giorni di allenamento per almeno due settimane. Infatti, con un intervallo di sole 48 ore permetterai alle tue gambe di riparare eventuali inconvenienti derivanti proprio dall’affaticamento muscolare;
  4. Fermati 5 minuti, fai un po’ di stretching e poi riprendi: almeno durante l’allenamento puoi permettertelo. In teoria dopo questa pausa non dovresti avere alcun problema a riprendere, ma se così non fosse, fermati e riprenderai il tuo allenamento il giorno dopo. Se il dolore dovesse sussistere anche nei giorni successivi, allora contatta un medico perché potrebbe non trattarsi di semplice affaticamento;
  5. Pensa ad altro, non concentrare la tua attenzione sul senso di affaticamento: prova a distogliere l’attenzione dalla fatica e dalle gambe pesanti e pensa ad altro. Così facendo ti accorgerai che le tue gambe vanno in automatico e i pensieri si chiariscono magicamente;
  6. Correggi l’appoggio dei piedi: la sensazione delle gambe pesanti potrebbe derivare da una scorretta tecnica di appoggio dei piedi. Valuta la posizione più corretta per te e vedrai che riuscirai a rimettere in sesto tutta la meccanica di corsa.

Conclusioni.

Sei in fase di preparazione delle tue prossime gare podistiche? Durante l’allenamento fai attenzione ad ascoltare il tuo corpo e cerca di correggere la sensazione di gambe pesanti durante la corsa, in modo da arrivare preparato alla gara.

Segui i consigli che ti abbiamo dato in questo articolo, siamo sicuri che inizierai a sentire meno il senso di affaticamento. Cosa aspetti? Inizia subito il tuo allenamento!

10+