Vuoi migliorare la gambata nel tuo stile libero? Scopri come fare.


Come allenare la gambata nello stile libero

Così come per le gare podistiche e le altre discipline di endurance, anche per il nuoto esistono degli allenamenti mirati al miglioramento della tecnica. In particolare, oggi vogliamo parlarti di come potresti eseguire un allenamento finalizzato al miglioramento della tua gambata in stile libero.

Questo perché una buona tecnica di gambata ti consentirà di aumentare non solo la tua velocità, ma anche la propulsione e il tuo assetto in acqua. Saper allenare al meglio le gambe è fondamentale perché a seconda di come utilizzi i tuoi arti inferiori durante la nuotata, il risultato finale della competizione potrebbe cambiare.

Il supporto degli arti inferiori è importante perché influisce non solo sull’assetto, sulla propulsione e sulla tua velocità, ma anche sulla tua coordinazione e sulla resistenza.

Per ottenere una gambata efficace occorre:

  • Cercare di coordinare il più possibile le gambe e le braccia.
  • Eccedere il meno possibile con la flessione della gamba sul ginocchio nella fase di spinta.
  • Mantenere la caviglia il più flessibile possibile.
  • Mantenere il piede flessibile, effettuando una rotazione verso l’interno durante la fase di spinta per evitare dispersioni di propulsione.

Le gambe hanno una forza superiore rispetto alle braccia, tuttavia la loro limitata mobilità non permette di produrre un movimento molto utile. L’errore ricorrente che si compie è quello di nuotare solo con le gambe, provocando così la produzione di acido lattico e un consumo di ossigeno fino a 4 volte superiore rispetto a quando si nuota con solo le braccia.

Insomma, se non allenati e utilizzati nel modo più corretto, gli arti inferiori non producono alcun vantaggio ma solo molto consumo. Per questo motivo, è bene allenare al meglio le gambe.

Vediamo ora insieme quali strumenti potrebbero esserti d’aiuto durante l’allenamento e quali esercizi potresti effettuare per migliorare la tua gambata.

Strumenti utili durante l’allenamento

per migliorare la tua gambata nello stile libero potresti utilizzare le pinne

Per aiutarti a migliorare la gambata nel tuo stile libero, potresti durante l’allenamento utilizzare i seguenti strumenti:

  • Lo snorkel: perché ti consentirà di migliorare la posizione della tua parte superiore del corpo. Quando utilizzi lo snorkel concentrati sulla corretta posizione della testa e cambia la direzione del tuo sguardo mentre nuoti. Dovresti inoltre, cercare di non creare nessuna resistenza, oltre a quella prodotta dal corpo in avanzamento.
  • Le pinne: per migliorare la flessibilità della caviglia l’utilizzo di pinne lunghe e morbide ti aiuteranno a trasferire al meglio l’energia alla gamba.
  • Palla da tennis: anche se non si tratta di uno strumento ampiamente utilizzato nel nuoto, in realtà risulta essere molto utile nell’allenamento degli arti inferiori. Posiziona la pallina sotto il tuo arco plantare ed esegui dei movimenti circolari. Cerca di esercitare una pressione costante in modo da permettere all’intero arco di lavorare. Dopo aver eseguito l’esercizio per circa due minuti, cambia piede.

Alcuni esercizi utili per migliorare la tua gambata nello stile libero:

Vogliamo ora proporti tre semplici esercizi che potresti fare per allenare e migliorare la tua gambata nello stile libero:

  • Esercitati sulla coordinazione progressiva. Si tratta di un esercizio molto utile, che consiste nel nuotare per ben 4 volte i 50 metri con diverse battute di gamba. La prima volta utilizza solamente le braccia senza l’ausilio di alcun strumento; la seconda volta nuota con un colpo di gamba ogni tre bracciate; la terza nuota con due colpi di gambe ogni bracciata; la quarta e ultima volta nuota con tre colpi di gamba ad ogni bracciata.
  • Esercitati sulla calciata verso l’alto. Mantenendo una posizione corretta, piega leggermente le ginocchia verso la superficie dell’acqua.
  • Esercitati sulla calciata verso il basso. Raddrizza le gambe mentre le muovi verso il fondo della piscina. Dovresti sentire che stai lavorando maggiormente in fase di discesa rispetto a quella di salita. Tenendo le dita dei piedi ben unite, cerca di accelerare il più possibile verso il basso nella fase di discesa per generare maggiore potenza. Ricordati: la potenza della calciata deve essere generata dalle anche e non dalle ginocchia.

Conclusioni

Affinché tu possa migliorare la tua tecnica di gambata nel nuoto, in particolar modo nello stile libero, il segreto è quello di compiere degli esercizi mirati durante il tuo allenamento. In questo articolo abbiamo voluto darti qualche suggerimento su esercizi e su quali strumenti potrebbero esserti utili per raggiungere il tuo obiettivo.

Noi speriamo di esserti stati di aiuto, cosa aspetti a provarli? Buon allenamento!

0