Scopri quali sono i benefici di correre durante la prima parte della giornata


Perché dovresti correre al mattino

La corsa è un’attività sportiva praticata da molti, ma come mai la maggior parte dei corridori si allena di prima mattina?

I perché sono diversi e vanno da situazione in situazione, ma li possiamo riassumere in 3 fondamentali motivazioni:

Stimola il processo di dimagrimento favorendo la massa magra: correre al mattino e a stomaco vuoto – o dopo aver consumato uno spuntino leggerissimo – aiuta a bruciare più grassi. Lo sa bene chi sceglie di allenarsi prima della vera e propria colazione. Durante questo particolare momento della giornata il metabolismo si sveglia e i grassi saturi vengono consumati più facilmente dall’organismo umano, a causa della bassa presenza di insulina e dell’elevata attività degli ormoni controinsulari. Tali ormoni aiutano il nostro corpo ad eliminare in modo efficace i lipidi, favorendo lo sviluppo della massa magra. Dopo l’allenamento sarebbe bene ricaricare le proprie energie attraverso un’abbondante colazione ricca di proteine, e ovviamente reintegrare i sali minerali persi durante la corsa.

Aiuta ad iniziare la giornata con più energie: questo succede perché correndo di prima mattina il nostro cervello viene stimolato dall’attività sportiva e si risveglia, ricaricando il nostro corpo e favorendo giornate produttive e all’insegna del buonumore. È bene ricordare che, anche se allenarti subito dopo il risveglio ti potrebbe dare uno sprint duraturo per tutta la giornata, non è necessario partire a tutta velocità. Lo sanno bene i corridori che si allenano per le gare podistiche: mantenere una velocità moderata ti permette di dosare bene le energie e riuscire a dare il massimo nel momento del bisogno.

La giornata lavorativa inizia solitamente al mattino (a parte per alcuni casi particolari come i lavori notturni o che comprendono turni serali). Ecco la terza motivazione per cui la maggior parte dei corridori sceglie di allenarsi durante questa fase della giornata, prima di iniziare a lavorare. Il pomeriggio o la sera dunque il fisico potrebbe essere troppo provato dal lavoro, oppure si preferisce destinare il resto della giornata ad altre incombenze. Questo caso si ricollega anche con il precedente: correre al mattino potrebbe favorire una giornata lavorativa fruttuosa ed energica.

Com’è normale che sia, anche correre al mattino ha i suoi lati negativi: se sei soggetto a cali glicemici sarebbe meglio evitare di correre a digiuno, per evitare di danneggiare il tuo organismo.

Qual è il momento della giornata più sconsigliato per correre

Se il mattino potrebbe essere – per molti – il momento ideale della giornata per correre, la sera invece è il momento meno ideale.

gare podistiche correre la sera

Per evitare di ostacolare l’importante processo digestivo sarebbe meglio aspettare diverse ore prima di allenarsi successivamente alla cena, ma allo stesso tempo correre in un momento troppo vicino alle ore di riposo notturno potrebbe causare non pochi disturbi del sonno.

Durante l’allenamento sportivo della corsa infatti si stimola la produzione di particolari ormoni come la serotonina, le endorfine e l’adrenalina. Quest’ultima è la causa dell’eccitazione fisica che “risveglia” il cervello e potrebbe ritardare il momento in cui il nostro corpo si rilassa per il riposo notturno.

L’importante è correre

Se vuoi iniziare a praticare quest’attività sportiva, ma non puoi correre durante la primissima fase della giornata oppure non puoi prestabilirti un orario fisso, non preoccuparti.

Il benessere fisico e mentale provocato dalla corsa, se accompagnato da un giusto allenamento e da una corretta alimentazione, non potrà che prendere parte della sfera quotidiana della tua giornata a prescindere dal momento in cui ti allenerai.

0