Sei appassionato di corsa e vorresti coinvolgere anche i tuoi figli? Per te 5 consigli a riguardo.


Se sei appassionato di corsa e di gare podistiche e hai dei bambini, probabilmente hai già pensato di coinvolgerli durante i tuoi allenamenti. Tanto meglio se anche loro hanno manifestato interesse nei confronti della tua attività sportiva.

Ecco quindi per te 5 consigli utili che probabilmente ti aiuteranno ad affrontare al meglio questo passo.

1. Accertati che i tuoi figli vogliano veramente praticare il podismo

Vedi già i tuoi bambini sul podio, la loro stanza ricoperta di medaglie vinte durante numerose gare podistiche? Fermati un attimo: prima di tutto chiedigli se vogliono davvero praticare uno sport come il podismo.

Non vorrai mica forzare ad affrontare allenamenti di corsa un bambino o una bambina che, per esempio, ama il nuoto, no?

Se gliel’hai già chiesto e hai ricevuto una risposta affermativa, passa al secondo punto.

Se non gliel’hai ancora chiesto, fallo prima di iniziare gli allenamenti.

Se hai ricevuto una risposta negativa cerca di non prendertela, i bambini solitamente hanno molteplici interessi e cambiano spesso idea durante la loro infanzia. Non pressarli e lascia che siano loro ad avvicinarsi o meno al podismo.

2. Impronta tutto sul gioco

I tuoi figli condividono la tua passione e vorrebbero iniziare a correre come te? Allora sarebbe meglio non iniziare con dei duri allenamenti. Imporre ad un bambino allenamenti pesanti, pressarlo psicologicamente è sicuramente controproducente.

Generalmente i bambini hanno meno resistenza degli adulti, sia fisica che psicologica. Allenamenti troppo pesanti potrebbero causargli infortuni, e inoltre i bambini resisterebbero solo per qualche minuto a degli sforzi elevati, annullando totalmente i benefici dati dagli esercizi.

Inoltre probabilmente saprai bene che insistere troppo con i bambini può scatenare una reazione contraria a quello che vorresti: meglio non far odiare ai tuoi figli lo sport che ami.

Quindi come potresti fare?

Il trucco è basare gli allenamenti sul divertimento. A questo proposito ecco per te qualche spunto:

  • organizza staffette, corse ad ostacoli o altre piccole gare coinvolgendo anche altri bambini
  • portali in un parco o in un’area all’aperto dove ti alleni di solito: chiedigli di seguire con te una parte di riscaldamento e poi, quando lo vorranno, lasciali liberi di giocare.

podismo e bambini iniziare i bambini alla corsa

3. Non sottovalutare l’importanza dell’attrezzatura

Il corpo di un bambino è in progressiva formazione: se solitamente fai attenzione all’attrezzatura che usi per praticare la corsa, per i tuoi figli dovrai farlo addirittura con più premura. In particolare, le calzature devono essere specifiche per la corsa e adattarsi perfettamente al loro piede.

Una delle cause principali degli infortuni nel podismo sono proprio le scarpe inadatte.

Le migliori marche di scarpe da corsa producono anche la linea per bambini e ragazzi, vedrai che trovare quelle giuste per i tuoi figli non sarà poi così difficile.

4. Non bruciare le tappe

La FIDAL ha suddiviso la categoria “Esordienti” in tre fasce. Ecco quali sono:

Esordienti C: 6/7 anni.

Esordienti B: 8/9 anni.

Esordienti A: 10/11 anni.

Inoltre possono gareggiare ufficialmente solo gli appartenenti alla categoria A. Nel regolamento infatti si afferma che “L’attività degli Esordienti B e C è demandata ai Comitati Regionali, ai Comitati Provinciali ed alle Società affiliate alla Fidal che organizzeranno per queste fasce d’età attività ludiche“.

Come vedi anche una federazione importante come la FIDAL mette al primo posto l’allenamento inteso come gioco. Se intendi preparare i tuoi figli sottoponendoli ad allenamenti mirati per partecipare alle gare podistiche, ricorda quindi che fino ai 9 anni dovrebbero giocare e sviluppare le proprie potenzialità divertendosi.

5. Valuta le effettive potenzialità dei tuoi figli

Ci sono bambini – ed adulti – portati per la corsa veloce ed altri più dotati per la corsa di resistenza. Probabilmente per quanto riguarda i tuoi figli te ne accorgerai subito, soprattutto se li farai allenare con bambini della stessa età.

Una volta valutate le loro potenzialità concentrati su quelle: vedrai che, dopo aver individuato un ottimo allenatore, i tuoi figli ti daranno sicuramente numerose soddisfazioni.

Fonti:

FIDAL (Federazione Italiana Di Atletica Leggera): www.fidal.it

0