Qual è il giusto ritmo di pedalata per una gara Ironman?

Ti stai preparando per la tua prossima gara di Ironman e vorresti adottare il giusto ritmo che ti consenta di raggiungere un buon risultato finale? Non preoccuparti, perché questo articolo fa proprio al caso tuo!

Vogliamo darti alcuni consigli su come migliorare il tuo ritmo di pedalata e qualche suggerimento sull’allenamento da effettuare per riuscire a farlo. Sappiamo che la preparazione è un momento cruciale per la gara in qualsiasi disciplina, basti pensare ai corridori quanto si allenano prima delle gare podistiche a cui vogliono prendere parte.

Lo stesso accade per una disciplina particolare come Ironman, in cui si richiede una fase di preparazione intensa a causa anche della difficoltà della gara. Ma veniamo al dunque e cerchiamo di rispondere all’interrogativo iniziale:

“Qual è il giusto ritmo di pedalata in una gara Ironman?”

Ci teniamo a precisare che non esiste un ritmo di pedalata perfetto e più giusto di altri in assoluto. Perché, quello che potrebbe andar bene a un ciclista potrebbe non essere adatto per un altro.

Fatta questa doverosa premessa, il consiglio che noi ti diamo è quello di mantenere una frequenza di pedalata tra le 85 rpm e le 95 rpm. Tuttavia, c’è chi afferma che la cadenza ideale possa arrivare anche a 100 rpm, a sostegno della tesi che non esiste un ritmo giusto per tutti.

Rpm sta per rivoluzioni per minuto e con questo termine si indica il numero di “giri” che il piede effettua sul pedale in un minuto.

Per questo motivo è bene che tu provi, durante il tuo allenamento e la tua preparazione alla prossima gara, di trovare il giusto ritmo per te! Il segreto, come per qualsiasi disciplina, sta tutto nell’allenarsi e nel provare, fino a quando non si trova il proprio ritmo.

Ma vediamo ora insieme come potresti strutturare il tuo allenamento per la tua prossima gara di Ironman!

Allenamento cadenza pedalata per una gara Ironman.

Ironman frazione ciclismo: il giusto ritmo di pedalata

Probabilmente, per chi non lo sapesse, l’Ironman è una delle discipline più difficili, faticose esistenti e anche quella che richiede più preparazione. Si tratta di una gara di Triathlon ma percorsa su distanze più lunghe. Si esegue quindi, prima la frazione di nuoto, poi quella di ciclismo e infine, quella della corsa.

Nella prima frazione si percorrono 3,86 km a nuoto, nella seconda 180,260 km in bicicletta, e nella terza 42,195 km di corsa. Per questo motivo gli atleti che hanno intenzione di partecipare a una gara di Ironman devono prima allenarsi tanto per qualsiasi frazione.

Ma in questo articolo vogliamo focalizzare la nostra attenzione sulla frazione di ciclismo, perché 180 e più chilometri da percorrere non sono pochi! Per questo è così importante trovare la giusta cadenza di pedalata e allenarla al meglio in vista della competizione.

Durante l’allenamento, cerca di concentrarti sia sulla frequenza di pedalata, sia sulla soglia cardiaca. Sono tutti espedienti che ti servono a imparare a conoscerti meglio e ad ascoltare il tuo corpo, aspetto fondamentale in una competizione del genere da non trascurare.

Prendi sempre in considerazione, anche durante l’allenamento, che la tua frequenza cardiaca diminuirà a partire dalla seconda metà della gara, quindi il nostro consiglio è quello di non forzare troppo. Tieni presente, infatti, che l’abbassamento della frequenza cardiaca è dovuto principalmente all’accumularsi della fatica, che aumenta con l’aumentare della distanza che percorri.

Cerca sempre di non far variare più del 3 massimo 5% la tua soglia cardiaca e di non superare le 100 rpm, per non rischiare di affaticarti troppo e subito.

Conclusioni.

Ti stai preparando per la tua prossima gara di Ironman? Speriamo che il nostro articolo ti possa essere stato d’aiuto nel capire come allenarti al meglio e quale frequenza di pedalata sia migliore adottare per ottenere ottimi risultati durante la competizione.

Ora, cosa aspetti a iniziare l’allenamento? E in bocca al lupo per la tua gara!

 

0