Tendinite del runner (sindrome della bandelletta ileotibiale): sintomi, prevenzione, tempi ed esercizi di recupero


Tendinite runner: di cosa si tratta?

La sindrome della bandelletta ileotibiale, nota anche come il “ginocchio del runner” o “ginocchio del corridore”, è un processo di tipo infiammatorio della zona ileotibiale, ovvero quella della fascia femorale che riveste i muscoli superficiali della coscia.

Questa sindrome, anche detta tendinite del runner, è scatenata da diversi fattori, tutti riconducibili a fattori predisponenti che, generalmente, sono di natura anatomica. Ad esempio il varismo del ginocchio, la dismetria degli arti inferiori, il varismo della tibia, il piede tendente all’ipersupinazione, il sovrappeso atletico e altri.

Quando parliamo di sovraccarico ci riferiamo a carichi di allenamento eccessivi, un riposo non sufficiente per muscoli e tendini e, dunque, uno sforzo eccessivo di questi.

Ma quali sono i sintomi della tendinite del runner? Vediamoli insieme nel dettaglio.

Tendinite del runner sintomi

La tendinite del runner si manifesta con un dolore che però non sempre è percepito dall’articolazione colpita, ma dal tendine che s’infiamma.

Esistono diversi tipi di tendinite, e a seconda dei sintomi che si percepiscono è molto semplice capire da quale tendinite si è affetti.

Se il dolore è superficiale e concentrato sulla parte bassa della rotula si tratta di una tendinite rotulea. Se il dolore è localizzato nella parte alta si tratta di una tendinite del quadricipite, se invece il dolore è nella parte laterale potrebbe trattarsi di una tendinite poplitea.

Sappi comunque che è possibile trattare e curare questa sindrome. E nel prossimo paragrafo vogliamo proprio spiegarti come fare.


Bendelleta ileotibiale recupero e cura

Se si è in presenza della sindrome in fase acuta per porvi rimedio è necessario il riposo e l’utilizzo di farmaci antinfiammatori non steroidei, i Fans. Generalmente, una semplice tendinite del runner scompare, se curata, dopo circa un mese.

Nei casi cronici i tempi potrebbero essere più lunghi e la guarigione potrebbe avvenire anche nel giro di uno o due anni.

È necessario dunque agire per tempo e non trascurare e sottovalutare i sintomi di questa sindrome.

Infatti, qualora l’infortunio non si risolva si è obbligati a procedere a delle infiltrazioni, ultrasuoni o laserterapia effettuate da un ortopedico e, talvolta, anche sottoporsi ad un intervento chirurgico.

Come curare la tendinite del runner

 

Sindrome della bendelletta ileotibiale esercizi

Abbiamo parlato di diagnosi, cura e di quanto dura una tendinite del runner. Ora vogliamo parlarti della prevenzione di questa sindrome.

Per prevenire la sindrome della bendelletta ileotibiale puoi eseguire alcuni semplici esercizi prima di iniziare il tuo allenamento.

Eccone riportati alcuni qui di seguito:

  • esercizio n.1: esegui dello stretching per migliorare la tua flessibilità. Compiere degli esercizi di stretching sono un ottimo modo per prevenire infortuni e la tendinite del runner. Ne esistono di diversi, da quelli base a quelli più avanzati. Non sforzarti di strafare, potrebbe essere controproducente! Se sei un principiante, inizia con degli esercizi semplici, che ti permettono di migliorare la tua flessibilità;
  • esercizio n. 2: esegui dei piccoli passi laterali. Per compiere questo esercizio potresti avvalerti dell’uso di una fascia elastica da sistemare attorno alle tue caviglie prima di iniziare ad eseguire dei passi laterali, con le ginocchia leggermente piegate. Eseguine almeno 10 per lato! Fai in modo che l’elastico sia abbastanza teso in modo tale da conferire una maggiore resistenza costante;
  • esercizio n. 3: esegui degli squat su una sola gamba. In piedi su una sola gamba abbassati proprio come faresti se stessi eseguendo degli squat normali. Mi raccomando cerca di portare la coscia il più possibile parallela al pavimento. Porta attenzione anche al ginocchio in modo tale che non collassi verso l’interno.

Due di questi esercizi (es. 2-3) fanno parte di una sequenza che è stata ideata e realizzata da un coach online.

Jason Fitgerald dopo esser rimasto fermo per circa sei mesi, in seguito ad un infortunio alla bendelletta ileotibiale, ha pensato di realizzare una sequenza di esercizi che potrebbero essere utili per prevenire la tendinite.

Il coach afferma di eseguire questi esercizi almeno una volta alla settimana e li raccomanda anche a tutti i runners che segue.

Cosa aspetti a provarli anche tu? Inizia subito e buon allenamento!

0